Il Porto della Maremma è un’eccellente esempio di infrastruttura sostenibile, sensibile alla tutela dell'ambiente e delle risorse messe a disposizione dalla natura. La ricerca della sostenibilità è un obiettivo a 360 gradi: in termini di gestione economico finanziaria, occupazione, creazione di indotto e sviluppo compatibile con la tutela ambientale e paesaggistica. Con questo obiettivo, la Marina di San Rocco Spa ha messo a punto la propria politica ambientale per condividere con gli ospiti una permanenza piacevole e sostenibile, per sé e per gli altri.

 Dichiarazione ambientale

 Politica ambientale

 

Vademecum ambientale

Gestione dei rifiuti urbani
All'interno del Porto sono disponibili appositi contenitori per la raccolta di:

  • carta e cartone
  • vetro, plastica, lattine in alluminio
  • materiale organico
  • materiale indifferenziato

Gestione dei rifiuti delle imbarcazioni
Non è consentito scaricare acque di sentina, rifiuti liquidi e idrocarburi all'interno del bacino portuale.
E’inoltre vietato effettuare operazioni di lavaggio delle autovetture in banchina e delle imbarcazioni con prodotti chimici e detergenti inquinanti.
Nell'area portuale è presente un impianto per la raccolta delle acque di sentina ed è allestita una isola ecologica dove è possibile conferire:

  • olii esausti
  • batterie
  • panni e stracci contaminati da olii o idrocarburi
  • altri rifiuti speciali

L'acqua e l'energia: due risorse indispensabili
L'acqua è un bene collettivo e come tale dovrebbe essere utilizzato razionalmente. Nel periodo estivo l'uso dell'acqua dovrebbe essere limitato allo stretto indispensabile, contenendo il tempo per l’utilizzo delle docce e per il lavaggio delle imbarcazioni.
Il sole estivo è in grado di fornire illuminazione naturale per molte ore del giorno. E’ consigliabile utilizzare il più possibile tale risorsa prima di usufruire dell'illuminazione artificiale. Si invita a spengere le luci dell'imbarcazione durante le ore notturne.